Problemi con la MAIL durante l'iscrizione ?
Se durante l'iscrizione non ricevi la mail di conferma CONTROLLA NELLO SPAM ( la mail potrebbe arrivare dopo qualche minuto )

Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

in questa categoria vanno inseriti tutti i temi di carattere generale che non hanno ancora una loro categoria
Rispondi
Emanuele Cirillo
Messaggi: 2
Iscritto il: 14/09/2010, 14:14
Stato: Non connesso

Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

Messaggio da Emanuele Cirillo » 14/09/2010, 14:35

Salve,
ho trovato questo forum ed ho pensato di chiedere un parere a tutti Voi. Mi presento brevemente. Sono laureato in Sc. Ambientali ho 30 anni, sono anche certificatore energetico e vorrei fare l'esame di stato come agronomo. Vorrei crearmi una mia professione nel settore della termografia trovandomi anche a svolgere tale argomentazione in ambito universitario.

La mia domanda è: considerando l'investimento di formazione (patentino come operatore termografico) ed attrezzatura varia, ritenete sia attualmente ragionevole puntare e specializzarsi in questo ambito? Ci si campa?

Se si quali strade percorrere?

Spero non mi consideriate un potenziale concorrente ma un giovane che si affaccia a questo interessante ambito tecnico, a cui poter dare qualche dritta.
Ben gradito ogni commento!
Emanuele

roberto linari
Messaggi: 17
Iscritto il: 01/12/2009, 21:03
Stato: Non connesso

Re: Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

Messaggio da roberto linari » 15/09/2010, 14:00

ciao

essendo giovane, laureato in scienze ambientali, agronomo intanto farei fruttare due specializzazioni parecchio importanti come queste. Lasciando perdere la C.E.
E per quanto concerne la termografia (10.000 Euro di spesa tra certificazione e acquisto di una termocamera "passabile", vedi ultimo tipo NEC - Thermo Gear 100 0 120), la applicherei proprio p.es. alle discariche (vedi ambiente) e in agricoltura (vedi agronomo; ed a questo riguardo notizie da siti americani o p.es. www.agricolturadiprecisione.it).

Inoltre siccome abbiamo formato un gruppo di lavoro, con 30 Euro mi iscriverei a Assotermografia - Associazione Termografica Italiana


saluti, Roberto Linari

Avatar utente
Lanzoni
Messaggi: 57
Iscritto il: 11/05/2010, 17:23
Stato: Non connesso

Re: Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

Messaggio da Lanzoni » 15/09/2010, 15:16

ciao,
da camparci solo con la termografia non se ne parla a meno che tu non sia "al vertice", diciamo che però io penso che per campare, soprattutto da giovani, bisogna essere polivalenti, ed in questo senso più cose sai fare bene, meglio è.
Ing. Davide Lanzoni
III livello termografia UNI EN 473 - ISO 9712
corsi di formazione termografia livello II
http://www.saige.it/Details.aspx?id=35

Avatar utente
claudiot
Messaggi: 200
Iscritto il: 07/05/2010, 21:50
Località: Modena
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

Messaggio da claudiot » 15/09/2010, 21:11

Mi associo ai pareri dei colleghi, la termografia non basta, al limite può essere accostata ad altre attività, al giorno d'oggi è necessario essere attivi in più settori complementari tra loro.

Personalmente cercherei di accostarmi maggiormente al settore nautica, industria.
Non è la termocamera che fa il termografo
------------------------------------------------------------
Termografo III° liv uni en iso 9712
---------------------------------------------------------------
www.reamodena.com
www.cercaperdite-modena.com

finnico
Messaggi: 3
Iscritto il: 04/04/2011, 22:33
Stato: Non connesso

Re: Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

Messaggio da finnico » 04/04/2011, 22:42

Un saluto a tutti........sono nuovo del forum
Ho sentito parlare della termografia in questi giorni durante un corso e la cosa mi ha incuriosito molto.
Volevo iniziare con un corso base ( tanto per...) ma poi sostanzialmente la pratica sara' un'altra cosa..
Voi che ci siete dentro cosa pensate ??? Grazie buona serata

roberto linari
Messaggi: 17
Iscritto il: 01/12/2009, 21:03
Stato: Non connesso

Re: Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

Messaggio da roberto linari » 05/04/2011, 10:45

Egr. Finnico,

bisognerebbe definire il termine conveniente; come per molte altre tecniche anche con la termografia (se conveniente=denaro) non si diventa ricchi.
Se invece cerchi un metodo che marcia secondo il progresso (bah!, si tende piuttosto a parlare di sviluppo che a mio avviso è il significato deteriore di progresso); che ha a tutt'oggi non ha ancora evidenziato tutte le sue potenzialità; supporta l'efficienza e il risparmio energetico; migliora la tecnica costruttiva degli edifici; può applicare manutenzione predittiva e preventiva nel settore industriale; può determinare migliore gestione degli impianti; ................. ha quindi margini di miglioramento notevole, certamente è approfondito e speculativo lavorare in termografia.
Dici bene: 1) seguire corso di qualifica 2) ottenendo la certificazione ad operare: per avere la mentalità critica di misura (come per tutti i rilievi) e poi essere dispoonibili a "rompersi le
scatole" (tante volte sbagliando orrendamente i rilievi in Italia non vengono applicati), magari ragionando gia da prima riguardo alla applicazione del metodo che si intende scegliere, magari applicata a tecnica nella quale la termografia emerge: non dimenticando mai di conoscere bene l'inglese (balzi di lavoro all'Estero con esperienza) e l'uso efficace del PC.

cordiali saluti, Roberto Linari

finnico
Messaggi: 3
Iscritto il: 04/04/2011, 22:33
Stato: Non connesso

Re: Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

Messaggio da finnico » 05/04/2011, 18:14

Grazie Roberto della tua risposta..............pero' io avevo piacere di sapere da voi esperti dopo il corso
viene la cosa piu' difficile.......la messa in pratica di quello che si ha appreso!!!!
Come e' stata la vostra "gavetta" ?? Quali sono i vostri consigli dopo il corso?? Grazie e ciao a tutti.

roberto linari
Messaggi: 17
Iscritto il: 01/12/2009, 21:03
Stato: Non connesso

Re: Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

Messaggio da roberto linari » 05/04/2011, 18:48

ciao Finnico,

............ oltretutto forse sono la persona meno indicata per ridato che dopo la certificazione nel 2009....... ho svolto 10.000 termogrammi (meno 2 zeri) ma questo forse non vuol dire, anzi avendo un'altra specializzazione, rimango nell'argomento piuttosto neutrale e quindi obiettivo; oltretutto a questo forum partecipano tecnici con varie e vere esperienza nel rilievo termografico.
............... cosa succede dopo ???? anche niente o meglio: c'è da dimenticarsi completamente che anche avendo la termocamera si sappia eseguire un rilievo (ecco perchè il corso: che ti dà la mentalità critica, cosa non fare, gli errori che in termografia come in altre tecniche una persona è portata a compiere se non ha umiltà: non si finisce mai di imparare, ovviamente facendo tesoro dell'esperienza in campo.
1) la termografia affascina e la sua potenza è di non essere un rilievo non distruttivo: fai i riloievi senza contatto nè con l'edificio, nè con il quadro elettrico, nè con la rotativa del giornale, nè con l'impianto a muo o a pavimento, nè con lo scambiatore di calore/caldaia
................. 2) se capissero specie i Committenti 3) specie i politici 4) non ti devono commissionare ...... a non un termogramma di + perchè costa: hanno da intendere che forse l'incendio alla TISSEN non sarebbe successo ....... o forse lo stesso; 5) in altre Nazioni il rilievo termografico è considerato dalle Compagnie Assicurative nella stipula dei contratti.
.................... e dopo il corso A) certamente comprarsi la termocamera, magari anche usata B) cominciare a fare pratica da soli e chiedere consigli e confrontarsi con tecnici + esperti: senza remore, senza paure incocciando in quelli seri, modesti e ce ne sono C) e fare la guerra a quelli che vendono 100 termogrammi + relazione tecnica a 200 Euro, perchè ............. come diceva una barzelletta: ......se costi poco,allora vali poco D) e poi come dicevo nella precedente: rompersi la testa nel cercare un settore che serva: pochi altri metodi infatti hanno un risvolto assolutamente pratico ed efficace come la termografia; un esmpio negli U.S.A.: applicazione dei termogrammi per il dimensionamento del consumo di acqua delle coltivazioni in rapporto allo stess idrico delle piante.
E tieni presente, che pur nelle pastoie della confusione italiana, il metodo anche da noi ha, una indubbia valenza. Ha dei limiti come tanti altri dovuti anche alla tematica fisico-tecnica e termodinamica di base del metodo, ma in parecchi casi si rivela veramente potente. ............ Attenzione alla politiche commerciali delle ditte, quando orami alcune
vendono termocamere a meno di 2.000 Euro = questo vuol dire rovinare la tecnica, perchè con tale cifra ........... siamo tutti termografi: che non per niente vero.

saluti, Roberto

finnico
Messaggi: 3
Iscritto il: 04/04/2011, 22:33
Stato: Non connesso

Re: Un Consiglio: è conveniente lavorare nella termografia?

Messaggio da finnico » 06/04/2011, 20:13

Grazie Roberto delle dritte..........Ciao a tutti e buon lavoro

Rispondi